Siamo tutti dinosauri

18,00 Iva Inclusa

Il lavoro di una classe raccolta intorno ad un bambino autistico. Una bellissima storia collettiva che diventa libro.

Disponibile

COD: ISBN 9788899317171 Categorie: ,

Descrizione

Autori: Alison Turano e Daniela Giangregorio
Illustratori: Allievi della Classe III A (Anno scolastico 2013-2014) della Scuola Primaria di Bonate Sotto (BG)

  • Genere: Illustrato per bambini
  • Destinatari: per bambini dai 4 ai 10 anni

Pagine: 44
F.to: 21×29.7 cm
Peso: 250 gr

STEFANO NON FA ECCEZIONE

Chissà perché i bambini da sempre sono attratti dai dinosauri e da tutto il loro mondo? Non si può certo dire che ispirino tenerezza, o dolcezza, non sono rassicuranti e neanche lontanamente carini, eppure questi lucertoloni giganti esercitano sempre un certo fascino, non solo tra i più piccoli, ma spesso anche tra gli adulti.

Stefano non fa eccezione. È arrivato nel Plesso Potenziato di Bonate Sotto quattro anni fa con una diagnosi di autismo e grosse difficoltà nel linguaggio verbale. Per farsi capire ricorreva all’imitazione di suoni, gesti oppure a disegni. Ed è così che ci ha fatto capire il suo interesse per i dinosauri: “sauo… grrr…”. Nel tempo libero ogni momento veniva impiegato per la produzione di disegni, seppur stilizzati, di dinosauri di ogni forma e colore.
Con il passare del tempo grazie all’impegno della scuola, alla collaborazione della famiglia e a una buona terapia logopedica, sono arrivati: “ptelodattili, stegosaui,tiannosuo lex” e qualche “mommut” in compagnia di “tighe sciabola” (ovviamente insieme a tanto altro). Anche i disegni stilizzati si sono arricchiti sempre più di particolari, diventando tridimensionali e poi con articolazioni snodate, il tutto realizzato con carta di recupero e scotch.
Arriviamo così in terza: la programmazione della classe terza include lo studio delle origini della Terra e arriva alla fine della Preistoria, passando naturalmente per la storia e la misteriosa scomparsa dei dinosauri.
Quale occasione migliore per progettare un laboratorio, che nel Plesso Potenziato chiamiamo Centro d’Interesse, che coinvolgesse Stefano e tutti i suoi compagni della III A?
Ci sono voluti circa 7 mesi, quasi un intero anno scolastico, per realizzare “Siamo tutti dinosauri” un racconto inedito con 32 personaggi, 27 dino-alunni e 5 maestro-saure, scritto dalla maestra e dall’assistente educatrice di Stefano e interamente illustrato dai bambini della III A della Scuola Primaria di Bonate Sotto.
I bambini e le insegnanti hanno partecipato con entusiasmo, creatività e tanta immaginazione a questo originale viaggio, che ha cancellato non solo la linea del tempo ma anche quella sottile linea che separa il mondo della disabilità dal mondo della “normalità”.

Alison e Daniela

Dall’introduzione di Pierluigi Arcidiacono

Esiste un luogo in cui sono raccolti tutti i compiti, tutti i disegni e tutte le ricerche che milioni e milioni di bambini hanno elaborato, da quando esiste la Scuola?
Purtroppo no, non esiste, ma sarebbe bello se esistesse. Lavori svolti con passione, pazientemente, insieme agli insegnanti, insieme ai genitori, lavori che, dopo
la correzione e il voto degli insegnanti, finiscono prima in fascicoli nelle sale professori, poi, in scatoloni di cartone che, anno dopo anno, vengono ammassati in
stanzoni e scantinati “battezzati” archivio e, infine, sono destinati al macero.

Ci coglie una lacrima nel ricordare l’infanzia e quel giorno in cui, con la mamma ci recammo al Lido di Milano per cercare una foglia. Ce n’erano centinaia, probabilmente
tutte uguali, ma la scelta fu accurata. Come un archeologo che scopre un reperto prezioso il bimbo di allora ripulì con attenzione quella foglia con un
pennello, poi, sempre con delicatezza la lavò alla fontanella dei giardinetti, una di quelle verdi con lo stemma di Milano, bianco e crociato di rosso, dove l’acqua
sgorga dalla bocca del drago. Era la prima ricerca alle Elementari: poche parole scritte in grande sull’autunno e la foglia appiccicata con lo scotch all’interno del
foglio protocollo.Tutto finito al macero: la nostra foglia e milioni di lavori di altri bambini.

Oggi, però, abbiamo un riscatto: la scoperta di un Editore che ancora lavora con il gusto di pubblicare cose affascinanti e utili per i bambini e l’amicizia con
Valter Moro, un Direttore Editoriale sensibile, intuitivo e coraggioso.
Ecco dunque la scoperta di una maestra e di una assistente educatrice, di un bambino autistico e dei suoi compagni di classe. Ecco il loro lavoro che crediamo
potrà essere di aiuto anche ad altri.