Imparare confrontare e sorridere

18,00 Iva Inclusa

Nati dall’esperienza di due logopediste e una educatrice, questi quattro  libretti sono indicati per bambini d’età prescolare e con i bisogni speciali, con il fine di abituarli a osservare, confrontare e raccogliere le informazioni necessarie, puntualizzare la competenza lessicale e il riconoscimento delle relazioni.

COD: ISBN 978- 883286 0818 Categoria: Tag: , , , , , ,

Descrizione

Autore:  Eleonora Carravieri, con Vania taverna, Paola Melchiori, Franca Tranchina
Illustrato da: Eleonora Carravieri
Editore: Fabbrica dei Segni Editore
Anno: giugno 2019


Nati dall’esperienza di due logopediste e una educatrice, questi quattro  libretti sono indicati per bambini d’età prescolare e con i bisogni speciali, con il fine di abituarli a osservare, confrontare e raccogliere le informazioni necessarie, puntualizzare la competenza lessicale e il riconoscimento delle relazioni.

I testi sono indirizzati alle logopediste, agli insegnanti e ai genitori, descrivono percorsi di organizzazione, confronto e arricchimento lessicale, spesso nascono dalla riflessione della esperienza di applicatore del metodo Feuerstein e Tzuriel.

Molte abilità sono richieste al bambino che si prepara ad entrare nella realtà scolastica sia essa scuola materna  o primaria, tra queste competenze c’è l’abilità di confrontare e quella di definire verbalmente. Alcuni bambini hanno bisogno di un percorso specifico per esercitarsi ad organizzare bene risposte e scelta lessicale.


Descrizione dei quadernini
Il primo libretto contiene una storia per imparare, il secondo una storia per fare e il terzo una storia per ridere. Il quarto riprende alcuni oggetti presenti nelle storie e li confronta in modo sistematico.

La storiella Il Pic Nic rappresenta uno spunto per offrire delle immagini in sequenza da osservare e descrivere individuando le relazioni topologiche che legano soggetti, oggetti e contesto. L’adulto accompagna, verifica le conoscenze, aiuta a identificare le relazioni relative agli elementi presenti in una sequenza di piccole situazioni.

 

 

 

Il secondo libretto Milo va al Circo è operativo, nel senso che dopo l’identificazione e la descrizione è utilizzabile per aggiungere elementi, colorare particolari, cerchiare su richiesta, personalizzare i particolari.

 

 

 

Il terzo libretto Ma ci sta? propone situazioni creative con un linguaggio più poetico: ai bambini serve tanto sorridere.

 

 

 

 

Il quarto libretto La mela (e l’ombrello) confronta un oggetto presentandolo in coppie per favorire il riconoscimento di uguaglianza e differenza, per puntualizzare la definizione di numero, contesto/ambiente, uso e trasformazione.

 

 

 


Biografia delle autrici
Eleonora Carravieri, logopedista, si occupa di disturbi del linguaggio e dell’apprendimento. Ha pubblicato con Omega, Erickson, Fabbrica dei Segni ed è stata premiata per il testo “Umorismo in logopedia” editato da Franco Angeli.
Vania Taverna, logopedista, si occupa prevalentemente di disturbi del linguaggio e di apprendimento. Opera come libera professionista presso la cooperativa “Il Seme” di Cardano al Campo e in altre strutture. Autrice con Eleonora Carravieri di pubblicazioni su percorsi linguistici e difficoltà di linguaggio in matematica.
Paola Melchiori, educatrice professionale, lavora presso la fondazione Tog, si occupa da sempre della riabilitazione cognitiva di bambini con pci e sindromi genetiche. Terapista, valutatore e formatore Feuerstein, si interfaccia con gli insegnanti e i genitori per strutturare le esperienze della realtà e le conoscenze didattiche.
Francesca Tranchina, amica da sempre, ha condiviso con Eleonora i problemi  scolastici dei figli, l’interesse e la riflessione verso la crescita dei bambini in generale e della scuola in particolare. Ama raccontare anche facendo i biscotti e scrivere in italiano per i nipotini.


Della stessa autrice:

 

Ti potrebbe interessare…