RIME…MORY

14,00 Iva Inclusa

Il gioco è un classico gioco delle coppie composto da 30 tessere con figure e 30 tessere con parole. La particolarità delle immagini scelte è che queste si devono accoppiare tra loro perché fanno rima.

ISBN: 9788832861679

Disponibile

Descrizione

Autrici: Annalisa Lonati, Livia Illing
Editore: Fabbrica dei Segni
Collana: Giocare fa Bene – al pensiero e al ragionamento
Età: 5+
Giocatori: 2-4
Tempo di gioco: 15′
Modalità di gioco: 3
Tematica: Memoria, linguaggio, spazio
Formato: Gioco di intelligenza educativo in scatola con miniguida


CONTENUTO
– 30 tessere in cartone con immagini
– 30 tessere in cartone con le parole corrispondenti alle immagini, da accoppiare secondo rima
– istruzioni per giocare

Un gioco di intelligenza divertente che sviluppa la memoria… e favorisce l’attenzione ai suoni e alle parole.

La memoria è un’attività mentale umana, guidata soprattutto da processi cognitivi interni, strettamente legati al linguaggio e all’intelligenza.
I contenuti della memoria sono immagini, pensieri, parole e sensazioni che definiscono le nostre conoscenze sul mondo, le informazioni sulla nostra esperienza.
Già a 2 mesi i bambini sono capaci di codificare e conservare delle esperienze [ad esempio riconoscono il volto della mamma o segnali ambientali ricorrenti] e a 2 anni mostrano numerosi ricordi della vita quotidiana, anche di esperienze vissute molti mesi prima.
Le capacità poi aumentano man mano che i bambini crescono: la crescita rapidissima del vocabolario tra i 2 e i 6 anni è testimonianza della grande capacità mnestica [= di memoria] del bambino e dell’accumularsi di conoscenze che vengono sempre meglio organizzate, nel pensiero e nelle azioni e, sempre fondamentale, negli affetti.

Dai 5 anni in poi cresce la capacità di raggruppare le parole da ricordare sotto categorie o insiemi e la capacità di ricordare meglio le informazioni. Infatti a questa età il bambino ha raggiunto quasi completamente il controllo del linguaggio in tutte le sue forme, ed è in grado di ricordare un evento per poi raccontarlo nel giusto ordine e con una logica spazio temporale adeguata.
Favorire la competenza fonologica sulle parole, intese come insiemi di suoni, attraverso le capacità di memoria da esercitare giocando, è quindi una perfetta integrazione tra divertimento, stimolazione linguistica e cognitiva e prevenzione delle Difficoltà Specifiche di Apprendimento.

STARE INSIEME, GIOCARE, DIVERTIRSI E IMPARARE
Sono gli obiettivi di una serie di giochi, ideati da specialisti dell’età evolutiva ma anche da genitori e insegnanti, con una particolare attenzione alle possibilità evolutive di ogni età. Adatti a stimolare le funzioni esecutive e a prevenire le difficoltà di apprendimento. Scoprili tutti: Collana Giocare fa Bene

BIOGRAFIA DELLE AUTRICI
Livia Illing – Logopedista dal 1980. Lavora presso Abpsi Onlus, Cooperativa sociale che offre servizi di logopedia, psicologia e psicomotricità. L’autrice, e l’équipe stessa, ha già creato diversi giochi didattici e supervisiona l’intera collana “Giochi per Crescere”. L’intera équipe crede nell’importanza del gioco per sviluppare gli apprendimenti nei bambini.
Contatti
eMail: info@abpsi.it
Facebook: Cooperativa Abpsi onlus
Website: www.abpsi.it

Annalisa Lonati – Logopedista dal 2001. Ha lavorato sia presso servizi pubblici di Neuropsichiatria Infantile e Foniatra che presso servizi privati convenzionati.
Attualmente lavora con la cooperativa sociale ABPSI onlus di Bollate (MI), occupandosi sia di terapia e riabilitazione del linguaggio e dei disturbi dell’apprendimento con pazienti in età evolutiva.
Lavora anche su progetti di prevenzione nelle scuole dell’infanzia.
Contatti
eMail: info@abpsi.it
Facebook: Cooperativa Abpsi onlus
Website: www.abpsi.it

Ti potrebbe interessare…