Ne siamo orgogliosi!

LA MIA ESPERIENZA CON IL QUADERNINO DELLE REGOLE DI ITALIANO

Non avevo mai visto questo quadernino.
Però, essendo, iscritta in tantissimi gruppi facebook, ho notato come centinaia di genitori ed insegnanti parlassero sempre bene di questo manuale.
Ed è una cosa strana, perché solitamente nei giudizi si tende sempre a trovare tutto ciò che non va ma non in questo caso.
Ogni foto in cui si chiedevano pareri, ogni articolo dove veniva enunciato il loro valore didattico era seguito da un’ondata di LIKE e commenti di grande soddisfazione.
È per questo che ho deciso di acquistarlo e provarlo perché la curiosità era tanta (e soprattutto la necessità di trovare un manuale di sostegno per alcuni dei miei studenti).
Sono una che va spesso in libreria, ma purtroppo di questo quadernino non avevo mai avuto occasione di sfogliarlo o vederlo esposto, anche di sfuggita.
Quindi sono stata obbligata ad acquistarlo sul Amazon (arrivato in un giorno, come al solito) ottenendo anche un piacevole sconto.
Questa è la mia opinione sul Quadernino delle Regole di Italiano:
Innanzitutto una breve sintesi su come si presenta. È un quaderno ad anelli con copertina robusta. Le tematica sono quattro: ortografia, morfologia, sintassi e schede allegate.
Di facilissima consultazione perché l’apertura ad anelli permette di togliere alcune delle schede per fotocopiarle, ad esempio, senza rovinare o spaginare il volume.
L’HO ACQUISTATO PER MIO FIGLIO MA SONO FINITA AD UTILIZZARLO PRIMA IO DI LUI! UN LIBRO DI VALIDISSIMO AIUTO PER I NOSTRI FIGLI (O STUDENTI) CHE STANNO IMPARANDO LE REGOLE GRAMMATICALI DELLA NOSTRA LINGUA.
Mi sento nelle condizioni si suggerirlo davvero a chiunque: genitori e soprattutto insegnanti.
Durante un intero anno scolastico l’ho usato con tantissimi miei studenti.
Con chi aveva bisogno di recuperare e con chi aveva bisogno di ripassare.
Anche una logopedista mi ha confermato il valore di questo quadernino, tanto da suggerirlo alle famiglie che hanno figli con Disturbi Specifici dell’Apprendimento ed è ciò che ho fatto anche io.
L’ho consigliato ai genitori di quei studenti che presentano delle difficoltà maggiori, seppur non certificate come DSA.
Graficamente è molto accattivante.
Risulta molto chiaro alla vista e gestirsi non è per nulla difficile.
INDICATO SIA PER IL RIPASSO CHE PER IL RECUPERO. OTTIMI PER STUDENTI CON DSA IN QUANTO TUTTO È SCHEMATIZZATO.
A MIO AVVISO, DA PORTARE FINO ALLE MEDIE (SECONDARIA DI PRIMO GRADO).
Per quanto riguarda il suo utilizzo, considerando le illustrazioni usate, vale per tutti gli anni della Primaria (dalla seconda alla quinta) e secondo me andrebbe benissimo anche per ripasso alla Secondaria di Primo Grado (magari da tenere come sussidio a casa).

In realtà, leggendo alcuni commenti e recensioni, mi sono accorta che molti genitori lo usano loro stessi come punto di riferimento per rinfrescare una regola grammaticale.

Tratto da: http://www.scuola.store/la-mia-esperienza-con-il-quadernino-delle-regole-di-italiano/