La casa editrice Fabbrica dei Segni

LA CASA EDITRICE FABBRICA DEI SEGNI

L’editore che non dimentica nessuno: autori, lettori e collaboratori

Fabbrica dei Segni Editore
Melograno Editore

“MELOGRANO EDITORE” E “FABBRICA DEI SEGNI EDITORE”

La casa editrice ha alla base un progetto ambizioso, dal punto di vista sociale ed imprenditoriale. Le mani che concretamente realizzano i libri sono mani speciali: appartengono a persone che lavorano nella cooperativa sociale Fabbrica dei Segni e che hanno affrontato difficoltà di diverso tipo: c’è chi ha vissuto l’esperienza del carcere, chi ha una disabilità fisica o intellettiva, chi ha un rapporto complicato con la droga e con l’alcol, chi ha una situazione familiare delicata.
L’attività della casa editrice raccoglie oltre 400 titoli con il marchio “Melograno Editore” e “Fabbrica dei Segni Editore”, tra libri scolastici, giochi in scatola, albi per l’infanzia e libri di varia (romanzi, fotografia, poesia e illustrazione). Le opere pubblicate sono raccolte in un unico grande catalogo diviso in settori produttivi.

INFANZIA

Editore per l'infanzia

Quasi tutti i nostri libri per l’infanzia sono pensati per agevolare la lettura dei bambini grazie ad una serie di accorgimenti tecnici e un delicato lavoro sul testo. Accanto a una pagina più ‘amichevole’ su un piano tipografico (le immagini, spazi, font e gli a capi sono speciali, il testo non è giustificato, la carta è senza riflessi), abbiamo fatto in modo che i contenuti siano accessibili senza perdere qualità. Nel 2017 Fabbrica dei Segni ha presentato la collana Orizzonte Scalzo. Diretta da Claudia Ferraroli, comprende albi illustrati con storie poetiche e leggere. Contenitori di domande, con diverse chiavi d’accesso e di lettura. Corredati da illustrazioni ricche di stimoli che liberano la fantasia. Strumenti che stimolano l’intelligenza linguistica, spaziale, musicale, intra ed interpersonale, oltre a quella esistenziale.

SCOLASTICA

Il catalogo della scolastica, quello più corposo, raccoglie opere di autori specializzati ed esperti nell’insegnamento nell’area delle difficoltà di apprendimento in modo particolare di studenti DSA e BES.
Il catalogo raccoglie quindi opere di autori specializzati nelle diverse discipline ma soprattutto esperti nell’insegnamento e formati per conoscere e affrontare i problemi di dislessia e disgrafia.
A differenza dei competitor nel settore specialistico, Fabbrica dei Segni ha raccolto soprattutto le esperienze consolidate sul campo (e meno gli studi accademici), fornendo strumenti concreti per l’insegnamento, già lungamente sperimentati e più volte corretti.

FOCUS SUI “I QUADERNINI DI MILLI CATUCCI”.

Quadernino di Milly

Ad esempio, “Il quadernino delle regole di italiano” di Milli Catucci è un prezioso aiuto per lo studio delle regole ortografiche, della grammatica e dell’analisi logica nella scuola primaria. Rende facile a studenti e genitori la ricerca delle regole e spiega in modo semplice e sintetico come applicarle. E’ suddiviso in quattro sezioni facilmente riconoscibili per il colore e la rubricatura: Ortografia, Morfologia, Grammatica e Sintassi, così da poterle trovare con un solo dito! Le pagine mobili consentono un uso personalizzato delle informazioni, che si possono aggiungere o togliere grazie agli anelli apribili.
In questa scia, in collaborazione con specialisti della logopedia, psicologi, neuropsichiatri e psicomotricisti abbiamo realizzato giochi didattici, allo scopo di rendere più divertente e più facilmente assimilabili alcune delle difficoltà tipiche delle varie discipline: tabelline, doppie, difficoltà grammaticali, calcolo, ed esercitarle senza porre l’attenzione sulla difficoltà, ma sul gioco e sul divertimento.

LA VARIA

A queste si affianca un corposo catalogo di varia che racchiude romanzi di giovani autori emergenti, storie di vita, albi illustrati per l’infanzia, libri fotografici, guide turistiche e altri giochi da tavolo di natura prettamente ludica.

MANI SPECIALI PER ATTIVITA’ SPECIALI

La casa editrice ha alla base un progetto ambizioso, dal punto di vista sociale ed imprenditoriale.
Le mani che concretamente realizzano i libri sono mani speciali: appartengono a persone che lavorano nella cooperativa sociale Fabbrica dei Segni e che hanno affrontato difficoltà di diverso tipo e che hanno a volte storie incredibili da raccontare.Mani Speciali Alcuni di loro provengono dal carcere: pagano le conseguenze di una scelta sbagliata che ha cambiato per sempre le loro vite, e che ora possono provare a riscattare contribuendo alla costruzione di questo progetto; alcuni hanno situazioni familiari molto complesse per problemi economici o di salute: il lavoro è la loro occasione di rivincita. Altri sono nati con disabilità fisiche e/o psichiche: Fabbrica dei Segni è per loro l’occasione di dimostrare che niente è impossibile. Altri ancora cercano di mettersi alle spalle un passato di dipendenza dall’alcol o dalla droga: un percorso difficile che in compagnia e orientati verso un obiettivo futuro si percorre con più facilità.

Tagliano, piegano carta e cartone, cordonano (pressano il cartone affinché si crei una piega), rifilano (tagliano tanti fogli insieme), accoppiano la carta al cartone per farne copertine, rivettano (mettono i rivetti, cioè i chiodini che tengono insieme gli anelli alla copertina), brossurano (incollano il dorso dei libri per tenerli insieme), cuciono, talvolta a mano, una segnatura su un’altra segnatura per tenere insieme i libri, plastificano le copertine, le carte da gioco e i giochi stessi. Poi raccolgono i fogli uno in fila all’altro finché costituiscono il libro.Mani speciali per lavori speciali
Altre operazioni più specifiche che talvolta fanno: incassano i libri (uniscono la copertina all’interno quando la copertina è rigida), risguardano (attaccare i risguardi, cioè i fogli più pesanti doppi che stanno all’inizio e alla fine del libro e che fungono da cerniera tra la copertina e il libro stesso), mettono i capitelli (pezzettino di tela che dona grazia alla parte superiore ed inferiore del dorso).
Poi spiralano, forano libri e calendari e rubricano alcuni libri per facilitare la ricerca ai bimbi DSA e BES.
Inoltre, fustellano il cartone per ricavarne parti di gioco e cartellette dalla forma specifica, come quelli pop-up.

FABBRICA DEI SEGNI, COOPERATIVA SOCIALE

Fabbrica dei segni è una cooperativa sociale di Novate Milanese che ha per scopo quello di avviare e gestire attività produttive che favoriscano l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e di persone in situazioni di emarginazione ed handicap, soprattutto con problemi di ordine psicologico/psichiatrico.
Come tutte le cooperative sociale, anche Fabbrica dei Segni è una società “NO PROFIT” cioè senza fini di lucro. Viene definita dalla legge come cooperativa di tipo B.
Tutti i prodotti Fabbrica dei Segni sono dotati di un marchio etico che certifica una filiera attenta all’ambiente e alle persone e garantisce che la Cooperativa è costantemente impegnata nel fornire occasioni di integrazione lavorativa a persone svantaggiate nel rispetto del Contratto di Lavoro.

CONTATTI

Fabbrica dei Segni cooperativa sociale
via Baranzate 72/74 Novate Milanese (MI)
www.fabbricadeisegni.it
Facebook: fabbrica dei segni
Per info: info@fabbricadeisegni.it
Ufficio stampa: Sabina Pignataro comunicazione@fabbricadeisegni.it

Sostieni Fabbrica dei Segni
Fabbrica Center - Fabbrica dei Segni

BEST11 - Best Eleven - Best 11