Fabbrica Center
una scommessa sociale dalle grandi aspettative

Ospiterà la casa editrice, un Bistrot aperto ogni giorno da colazione a cena, sale prove musicali, una ciclofficina e servizi per bambini e anziani. Sarà una scuola di mestieri per le persone svantaggiate a cui, da oltre 30 anni, si dedica la cooperativa sociale Fabbrica dei Segni di Novate. Un progetto innovativo per sostenibilità sociale, ambientale, economica e produttiva.

Nasce Fabbrica Center, il villaggio culturale e sociale che sorgerà a Bollate, alle porte di Milano, ed offrirà lavoro, formazione e integrazione a persone svantaggiate. Fabbrica Center sarà un centro polifunzionale , uno spazio condiviso di cultura, musica, gusto, incontro, divertimento, allo scopo di promuovere il benessere collettivo.

L’obiettivo del progetto, voluto da Fabbrica dei Segni, cooperativa sociale di tipo B di Novate Milanese, è quello di quello avviare e gestire attività produttive che favoriscano l’inserimento lavorativo di persone provenienti dalle più diverse esperienze di sofferenza e di emarginazione: disabili fisici e psichici, psichiatrici, carcerati, utenti dediti a dipendenze, minori stranieri soli.

Cos’è il Fabbrica Center
Fabbrica Center sarà un vero e proprio “Villaggio culturale e sociale”,  un centro polifunzionale,  capace di attrarre, condividere, generare scambi e conoscenza, e molte nuove opportunità.
Il Fabbrica Center ospiterà la casa editrice Fabbrica dei Segni (oggi a Novate) che da oltre 30 anni produce libri e giochi didattici. Saranno presenti spazi di presentazione e di laboratorio, ma soprattutto una libreria che da tempo non c’è più a Bollate, oltre a servizi e spazi per le scuole del territorio.
Nel Fabbrica Center saranno presenti sette sale prova musicali (di cui due di registrazione)  per accogliere giovani e meno giovani con i loro strumenti e la loro passione per la musica, amatoriale o professionale, le scuole e gli artisti.
Fabbrica Center sarà inoltre un Bistrot, un locale aperto dalla mattina fino a sera, ogni giorno della settimana, dove consumare una colazione, un pranzo, un aperitivo o una cena con una pizzeria e una cucina adeguata. Un posto dove incontrarsi, gustare piatti gustosi  e bere  in buona compagnia. Un moderno birrificio artigianale produrrà sotto il marchio Mosaic otto birre artigianali secondo altrettante ricette tipiche che i due mastri birrai, Luigi e Alessio, stanno studiando e sperimentando da oltre un anno.
Fabbrica Center accoglierà anche servizi per bambini e anziani, spazi per comunicare e incontrarsi, e sarà orientato anche alla comunicazione da remoto: con le migliori tecnologie Internet, si creeranno reti e comunità anche a distanza.
Fabbrica Center sarà un progetto d’avanguardia per sostenibilità sociale, produttiva, ambientale ed economica.

Fabbrica Center offrirà  servizi per il territorio supportandolo nella produzione di nuove risorse, come sostegno alle famiglie, salari, individui con persone disabili a carico e così via. Uno spazio dedicato ai ragazzi difficili, persone con disabilità fisiche o mentali, che possano svolgere attività lavorative all’interno della comunità.
Un impegno che la cooperativa La Fabbrica dei Segni porta avanti da anni. L’obiettivo è quello di raggiungere uno staff di 40 persone.

Il progetto  è stato ideato dallo studio Sagnelli Associati.

 

Dove sorgerà
Sorgerà a Bollate (MI) nell’area delimitata a nord dalla via Pertini e dalla via Fratelli Cervi, a sud-est dalla via Pietro Nenni, a sud ovest dalla via IV Novembre. Sarà una struttura di 3mila mq, disposta su due piani fuori terra, più un piano interrato. Il piano terra ospita la parte più propriamente produttiva della Cooperativa (attività legate all’editoria e alla stampa) ed alcuni locali destinati ad attività culturali, di socializzazione. Al piano primo, invece, sono situati il bar ed il ristorante, che possono fruire di un ampio terrazzo-giardino pensile. Nel piano interrato si prevedono alcune sale prova musicali e l’officina della birra con i suoi locali accessori.
In futuro è prevista la realizzazione di un secondo edificio, di un solo piano, destinato a residenza temporanea per persone in difficoltà e di un terzo edifico adibito ad attività culturali e ricreative.
I tre gli edifici, nonché tutte le aree esterne pedonali, sono stati progettati in modo da poter essere fruiti in sicurezza ed in modo che siano rispettati i requisiti di accessibilità per persone con ridotta capacità motoria o sensoriale.

 

Tempistiche
I lavori per la realizzazione del Fabbrica Center inizieranno prima della fine del 2018 e dureranno circa un anno. Le attività saranno avviate immediatamente al termine dei lavori.

 

Quali sono i costi
Il costo complessivo del progetto è stimato in 4 milioni di euro, a cui si aggiungeranno i costi per l’avviamento delle nuove attività. Questo impegno è sostenuto  internamente dalla cooperativa sociale Fabbrica dei Segni senza alcun contributo pubblico.
Di questi 4 milioni di euro quasi 500 mila euro sono destinati al Comune di Bollate tramite la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria, come ad esempio la realizzazione di nuove piste ciclopedonali,  il rifacimento dei parcheggi, dei marciapiedi  e del manto stradale di via Nenni e di via Fratelli Cervi e 45 nuovi alberi.  Di queste 489308 mila euro solamente 286302  sono opere a scomputo. Significa che opere per un totale di 203mila euro sono donate dalla Cooperativa a favore della popolazione residente nel comune e di quella non residente eventualmente servita.
Per sostenere questo sforzo economico Fabbrica Center si avvarrà, tra i primi in Italia, di una misura di finanziamento agevolato dedicata alle Imprese Sociali gestita dal Ministero dello Sviluppo economico. Il fondo è stato istituito nell’agosto 2017, con 126 milioni di euro a disposizione delle aziende che puntano a migliorare il territorio e che mirano all’inclusione sociale. Si tratta di un prestito, con un tasso basso.
Fabbrica Center è un progetto che prenderà vita, anche grazie a Banca Etica. L’investimento complessivo sarà di 2 milioni e 400mila euro (70% da Cassa depositi e 30% da Banca Etica).

 

Chi è Fabbrica dei Segni cooperativa sociale
Fabbrica dei segni è una cooperativa sociale di Novate Milanese, una Onlus quindi, che ha per scopo quello di avviare e gestire attività produttive che favoriscano l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate o in situazioni di emarginazione e handicap, soprattutto con problemi psicologici/psichiatrici.
Nata nel 1987, raggiunge il proprio scopo portando avanti un’attenta attività editoriale, cioè ideando e stampando nella propria sede libri: sono circa 300 i titoli di Fabbrica dei Segni Editore con una particolare attenzione a testi per studenti DSA e BES.
E allo stesso tempo gestendo una serie di servizi, come ad esempio quello di custodia, riparazione e noleggio delle biciclette all’interno di tre Velostazioni, e un servizio di ristoro, il  Social Bar, nel centro sportivo di via Po a Cesano Maderno (MB), oltre al lavoro dei volontari per la manutenzione dell’arredo pubblico della città di Bollate (MI).

Crediamo sia importante porre l’attenzione sui risultati positivi che riguardano la collettività e il bene comune. Attraverso le numerose Fabbrica dei Segni offrirà opportunità lavorative a chi non ne ha mai avute e a chi ne cerca un’altra, arrivando, ad esempio, da situazioni di detenzione,  semilibertà o lunghe malattie. Saranno perciò le stesse attività produttive, sostenute dal lavoro delle mani speciali che vi prenderanno parte, a garantire la continuità e la sostenibilità economica della cooperativa, che diventerà quindi una vera e propria “scuola di mestieri” nei settori dell’editoria, della ristorazione e anche nella riparazione di biciclette dato che  la cooperativa gestisce il servizio di custodia, riparazione e noleggio all’interno di tre Velostazioni (https://fabbricadeisegni.it/velostazione/)

In definitiva, il progetto “Fabbrica Center” è strumentale al perseguimento delle finalità sociali della Cooperativa e rappresenta una forma di intervento a favore delle persone svantaggiate per il loro inserimento o reinserimento nella comunità mediante

 

L’ingresso del Fabbrica Center

 

La vista laterale, con la scalinata che porterà al Bistrot sito al primo piano.

 

Vista dall’incrocio tra via IV novembre e via Pietro Nenni

 

Vista da via IV novembre.